Catena di recupero
Magaldi Spill-Chain

In molti impianti, più dell’80% del materiale che viene disperso nello stabilimento proviene da perdite dei tradizionali trasportatori a catena di tipo “Apron” e dai nastri in gomma.
Con la sua catena di recupero Spill-Chain, la Magaldi offre una soluzione per eliminare tali perdite, contribuendo a rendere più salubre e sicuro l’ambiente di lavoro e riducendo i costi di esercizio del sistema.
In caso di materiali asciutti, la Magaldi Spill-Chain, installata in corrispondenza della trazione del trasportatore, recupera il materiale raschiato dal sistema di pulizia.
In caso di materiali tossici o ad elevata adesività o per la pulizia completa del fondo del trasportatore, la Spill-Chain può essere applicata per tutta la lunghezza del trasportatore.
Progettata e prodotta interamente dalla Magaldi, la Spill-Chain è disponibile in quattro differenti configurazioni:

  • Magaldi Spill-Chain tipo P, idonea al trasporto di materiali abrasivi (es.c linker di cemento) e in pezzature fino a 60mm, è in grado di recuperare fino a 2 m3/h di prodotto. Può essere utilizzata per installazioni orizzontali o inclinate fino a 30°;
  • Magaldi Spill-Chain tipo N, perfetta in caso di materiali poco abrasivi (es. fini di carbone) e nastri aventi lunghezze fino a 20m, è capace di recuperare fino a 1 m3/h di prodotto. Può essere impiegata per installazioni orizzontali o inclinate fino a 10°;
  • Magaldi Spill-Chain tipo C, per impiego industriale pesante. Idonea al recupero di materiali abrasivi come clinker di cemento, con pezzature fino a 60mm, recupera fino a 1,4 m3/h di prodotto. Quando avvengono perdite di materiale nella zona di ritorno del trasportatore o al punto di carico, e tali zone sono molto distanti dal punto di scarico, la Spill-Chain tipo C permette di riportare automaticamente il materiale recuperato sul trasportatore. Se integrata al tipo P o N, assicura la completa pulizia del tratto di ritorno;
  • Magaldi Spill-Chain tipo Z, è una variante del tipo C e permette lo scarico del materiale recuperato in un’area attigua al trasportatore.