TRASPORTATORI A NASTRO IN ACCIAIO AD ELEVATE PRESTAZIONI DAL 1929

EWP (Korea East-West Power)

LA SFIDA

Negli ultimi anni, il tasso di crescita della Corea del Sud è stato tra i più elevati al mondo.
Per soddisfare la domanda interna di energia elettrica e garantire un approvvigionamento affidabile per lo sviluppo industriale, il Paese ha incrementato vertiginosamente la produzione energetica.
Nel 2011, la East-West Power Co. Ltd. (EWP) ha scelto Magaldi per la fornitura di 2 sistemi MAC® (Magaldi Ash Cooler) per le nuove unità 9 e 10 della centrale Dangjin (2x1,000 MWe).
La centrale, che si trova a circa 70 km a sud ovest di Seoul, rappresenta lo stato dell’arte di una nuova generazione di centrali elettriche con caldaie ultra supercritiche ed un livello di efficienza mai raggiunto prima. L’eccezionale risultato, sia in termini di potenza installata che di soluzioni tecniche adottate, ha posto Dangjin nella top ten delle migliori centrali in tutto il mondo.

 

IL CLIENTE

La Korea Electric Power Co. (KEPCO) è nata nel luglio del 1961, dall'unione della Gyeongseong Electricity, Joseon Electricity e Namseon Electricity.
Circa 40 anni più tardi, il settore energetico coreano è stato ristrutturato dal governo: la Korea East West Power Co. Ltd. (EWP) è stata scissa dalla KEPCO insieme a quattro società di generazione termica ed una nucleare (Genco).
Attualmente, la EWP gestisce e sviluppa diverse centrali elettriche in Corea del Sud e all'estero.

 

LA SOLUZIONE

Nella centrale Dangjin, il sistema MAC® estrae, raffredda a secco, macina e trasporta le ceneri pesanti fino ad un silo di stoccaggio temporaneo.
Il MAC® è collegato alla caldaia tramite un giunto di dilatazione meccanica che assicura un collegamento a tenuta tra la caldaia e la tramoggia. Quest’ultima, con rivestimento in refrattario e termicamente isolata, è dotata di valvole di fondo ad azionamento idraulico.
L’estrattore MAC® trasporta e raffredda le ceneri pesanti utilizzando una piccola quantità di aria ambiente che fluisce in controcorrente all’interno del trasportatore grazie alla pressione negativa esistente in caldaia. Il flusso d'aria raffredda le ceneri sul trasportatore e raggiunge la camera di combustione ad una temperatura abbastanza elevata, recuperando una notevole quantità di energia dal calore sensibile delle ceneri, dalla combustione delle particelle incombuste e dal flusso radiante attraverso la gola caldaia.
Dopo lo scarico dall'estrattore MAC®, la granulometria delle ceneri pesanti è ridotta a circa 25 mm per mezzo di un frantumatore a rullo singolo.
A valle della fase di frantumazione, le ceneri pesanti sono ulteriormente raffreddate nel trasportatore Ecobelt® e poi scaricate nel silo di stoccaggio.
Il silo è dotato di 3 uscite:

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI