TRASPORTATORI A NASTRO IN ACCIAIO AD ELEVATE PRESTAZIONI DAL 1929

ENEL

LA SFIDA

La centrale ENEL di Torrevaldaliga Nord è una centrale termoelettrica a carbone con una capacità totale di 1980 MW installati.
Dal 2003, anno di avvio dei lavori di riconversione, sostituisce il vecchio impianto costituito da una centrale termoelettrica ad olio combustibile formata da 4 gruppi, con una capacità totale di 2640 MW.
Attualmente, la centrale è formata da tre unità funzionanti a vapore, prodotto dalla combustione in caldaie ultra supercritiche di polverino di carbone, con una capacità di 660 MW cadauna.
Per questa centrale “modello”, ENEL ha selezionato infrastrutture e tecnologie innovative in grado di assicurare un'elevata efficienza produttiva e un ridotto impatto ambientale.
In tale contesto, la Magaldi è stata chiamata a fornire la sua tecnologia MRS® (Magaldi Mill Rejects System) per movimentare meccanicamente, a secco , le piriti espulse dai mulini carbone.

 

IL CLIENTE

Enel Produzione S.p.A. opera nel settore della produzione di energia elettrica da centrali termoelettriche, idroelettriche, geotermiche, eoliche, a biomasse ed impianti solari.
La centrale termoelettrica di Torrevaldaliga Nord, situata a circa 60 km a nord di Roma, è una delle centrali a carbone più avanzate al mondo. Le tre unità produttive hanno iniziato la loro attività commerciale tra il 2009 e il 2010 e bruciano carboni importati.

 

LA SOLUZIONE

Per la centrale termoelettrica di Torrevaldaliga Nord, la Magaldi ha realizzato la progettazione, la fornitura ed il montaggio di 3 sistemi MRS® per il trasporto meccanico, a secco, delle piriti.
Ogni unità è dotato di 6 mulini carbone (tipo a coppa). Le piriti scaricate dai mulini vengono stoccate temporaneamente in serbatoi (pyrite box), ognuno dei quali è dotato di 2 valvole a lama, posizionate all’ingresso ed all’uscita, per scollegare il mulino (a pressione positiva) dal sistema a valle (a pressione atmosferica). Le piriti vengono estratte ad intermittenza dai serbatoi da piccoli trasportatori MRS® che le scaricano sul trasportatore collettore MRS®.
Attraverso un elevatore a tazze, il materiale viene poi caricato in un silo di stoccaggio da 15 m3.
I sistemi MRS® sono stati progettati per soddisfare sia le disposizioni della Direttiva 94/9/CE, comunemente denominata Direttiva ATEX ("Atmosphères Explosibles"), sia i requisiti dell'Autorità italiana antincendio e salvataggio.
Tutti i sistemi MRS® sono integrati con:

In condizioni di normale funzionamento, i sistemi MRS® movimentano circa 100 kg/h di piriti scaricate dai mulini ma sono progettati per sostenere portate istantanee fino a 2.500 kg/h.

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI