TRASPORTATORI A NASTRO IN ACCIAIO AD ELEVATE PRESTAZIONI DAL 1929

ENDESA

LA SFIDA

Negli ultimi anni, il Cile è stato uno dei Paesi più attivi del Sud America, con un tasso annuo di crescita economica del 5-7%. Questa rapida crescita si è riflessa anche nella necessità di diversificare le fonti di energia, con una crescente preoccupazione per l'impatto ambientale che le infrastrutture energetiche potrebbero significare per il Paese. Le normative ambientali sono, quindi, diventate più severe ed hanno imposto requisiti sempre più stringenti alle aziende energetiche, allo scopo di ridurre l'impatto inquinante delle centrali elettriche.
Per far fronte a questi nuovi standard, la centrale termoelettrica di Bocamina ha optato per la tecnologia MAC® (Magaldi Ash Cooler) in grado di eliminare completamente l'uso di acqua per la movimentazione e il raffreddamento delle ceneri pesanti.

 

IL CLIENTE

Enel Generación Chile (ex Endesa Cile, filiale di Enersis appartenente al Gruppo Enel) rappresenta la più grande società produttrice di energia elettrica in Cile e gestisce un totale di 5,571 MWe, circa il 30% del mercato locale.
La capacità installata di Enel Generación Chile è suddivisa tra idroelettrico (62%), termico (36%) ed eolico (2%).

 

LA SOLUZIONE

Enel Generación Chile opera da oltre 45 anni una centrale elettrica, Bocamina, situata nella baia di Coronel (Regione VIII, del fiume Bio-Bio).
L’unità 1, sottoposta al progetto di retrofit, presenta una caldaia a circolazione naturale da 128 MWe, realizzata dalla Franco Tosi.
Nel gennaio 2008, Endesa ha affidato alla Magaldi la sostituzione della tramoggia allagata con il sistema MAC® per il trasporto delle ceneri pesanti ad un silo di stoccaggio.
Obiettivo del progetto di conversione da umido a secco del sistema ceneri di fondo è stato:

Da un punto di vista ambientale, l'eliminazione dell’utilizzo e del trattamento dell’acqua, unitamente alla possibilità di aumentare la commerciabilità delle ceneri pesanti evitandone l’invio a discarica, ha offerto un contributo prezioso per ridurre l'impatto delle attività della centrale sull’ambiente circostante.
Ulteriori vantaggi sono stati valutati in termini di aumento di efficienza della caldaia, ridotto consumo della potenza ausiliaria richiesta e costi di manutenzione minimi.

 

PER MAGGIORI INFORMAZIONI